Vai ai contenuti

Archivio

Archivio per Giugno 2011

commedia1-225x300Roma. Torna in scena il 30 giugno 2011 alle ore 21.00, in seno alla rassegna estiva “I sogni son desideri”, e nella suggestiva cornice del greto del Tevere in prossimità di ponte Garibaldi, la compagnia del “Buonumore” che si esibirà con la commedia “Una certa storia romana” scritta dagli autori neoveristi il marchese Giulio de Nicolais, Ignazio Palumbo ed Enzo Stavolo. Per la regia di Donatella Cotesta, nel cast troviamo una compagnia positivamente rinnovata con Francesco Rizzi, Eugenio Cardinali, Daniela Bacchi, Mimma Macuada, Vincenza Mangano, Pierfrancesco Galeri, Stefano D’Adamo, Mara Adriani (grande fratello 10), Giuseppe Pisacane, Pietro Ferracci.

L’autore e regista Giulio de Nicolais, l’attrice e regista Donatella Cotesta, l’attore Giuseppe Pisacane hanno sono stati insigniti dell’ambito “Premio Amici di Alberto Sordi”. La commedia “Una certa storia romana” è stata recensita da Applausi, la trasmissione Rai 1 condotta da Gigi Marzullo, dopo aver ottenuto il patrocinio del Comune di Roma.

CAPE TOWN DANCE TEAM dal SUD AFRICA - vincitrice del Dance Award Europe 2011 - per la migliore tourneè europea del 2011

CAPE TOWN DANCE TEAM dal SUD AFRICA - vincitrice del Dance Award Europe 2011 - per la migliore tourneè europea del 2011

Si chiude in un clima festoso il sipario di uno splendido Teatro Bonci di Cesena in gran spolvero al termine della undicesima edizione del
DANCE GRAND PRIX ITALIA.

Con grande entusiasmo, sul palcoscenico del Bonci, si sono susseguite tante coreografie nei tre giorni di spettacolo: dalle danza più esotiche
e suggestive messe in scena da CAPE TOWN TEAM – SUD AFRICA, allo stile lirico e contemporaneo delle ragazze nord europee di Finlandia
e Islanda, alla straordinario apporto artistico in termini di qualità coreografica di Singapore, l’edizione di quest’anno ha visto trionfare il gruppo
di SKIP ENTERTAINMENT, proveniente dalla lontanissima Isola di Guam, insieme al già citato gruppo Sud africano.

Infine, una grandissima emozione collettiva ha accompagnato la consegna del premio più atteso, il PREMIO SISSI per la DANZA CLASSICA:
la Dott.ssa Raffaella Candoli, mamma di Sissi, ha ricevuto da Faenz'a Danza la Coppa itinerante per consegnarla ai vincitori 2011
di REDLAND DANCE, da Brisbane in Australia.

Mentre diverse realtà coreutiche daranno seguito a questa partecipazione nelle prossime edizioni del BARCELLONA DANCE AWARD e del
DANCE GRAND PRIX ITALIA, questa undicesima edizione si chiude in un Teatro Bonci stracolmo di appassionati provenienti da tutta Italia,
che nonostante i 35° GRADI e la concomitanza di tanti eventi non hanno voluto rinunciare a questo importante appuntamento.

Esprimono particolare soddisfazione i coreografi partecipanti, ben 23 da 15 diversi paesi, e la direzione, già al lavoro per le prossime edizioni.

5 un film di Francesco Maria Dominedò
 
Tra gli interpreti Giada De Blanck, visibilmente commossa all’anteprima del film e Francesco Venditti.
 DSCF9832
di Emanuela Del Zompo
E’ una storia d’amore… de soldi… e d’amicizia
 
La storia è tutta romana ed ha come location il quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita saranno l’illusoria conseguenza, che li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri d’affari che sono stati in grado di mettere in peidi. Le continue “dosi” di adrenalina e l’onnipotenza che sentiranno quasi come afferrare ciascuno nelle proprie mani, li condurranno in un mondo più agguerrito, più malvagio, più spietato di loro.
 
Dopo romanzo criminale arriva i 5.
 
Simbologia di un numero
 
5 è la completezza del 4+1, numero che quindi si può associare all’uomo essendo dotato dei 5 sensi; vista, gusto, olfatto, tatto ed udito.
5 sensi che ci permettono di percepire il mondo e interagire con esso.
5 è il numero della saggezza, sia quella legittima sia quella proibita.
In geometria il 5 si rappresenta con il pentagono o con una stella a cinque punte, che può avere una punta verso l’altro (principio positivo) o una punta verso il basso (principio negativo). 5 sono le dita di una mano.
 
Tratto da una storia vera.
 
Il film costato 350 mila euro è un prodotto indipendente.
E’ soprattutto una storia d’amicizia, dice il regista soddisfatto del lavoro.
“Ci hanno aiutato proprio tutti al quarticciolo de Roma, dove il film è stato ambientato. Innanzitutto con le location… poi ogni giorno qualcuno ci preparava da mangiare ( non avevamo neanche il catering o i cestini per quanto era basso il budget) ogni giorno, altri si adoperavano a fare le comparse. il film esce in 7 copie e siamo partiti con la produzione senza distribuzione.
Gli attori sono stati tutti pagati anche se con un minimo di budget, e li ho fatti lavorare contromano, ovvero ognuno di loro ha interpretato un personaggio che non era abituato a fare come ad esempio Giada de Blank ( la più commossa di tutti per la prima volta sullo schermo) che interpretava un extacomunitaria.
“E’ molto rischioso fare un ruolo in film come questo quando sei conosciuto in tv .. dice Matteo Branciamore (i cesaroni), ma ho amato sin dal primo momento il progetto e l’ho sposato”….
Per le musiche abbiamo adottato il sistema della spazializzazione del suono anche perchè comunque non c’erano molti soldi.
E’ sicuramente un film di piccoli artigiani e d’intrattenimento.
Gki attori hanno improvvisato molto sul set, hanno costruito il personaggio al momento delle riprese. Sicuramente non è una storia facile da capire….
Difficoltà nelle riprese?
Legate a questioni economiche ed al tempo… Poco tempo e pochi soldi….
Comunque definisco il film una ballata rock ( con tanto di trash delle borgate romane)… un fumettone!!!!
A dir la verità commenta qualcuno, il vero film è stato fuori dal set…infatti il backstage è stato requisito!!!!
Infine Giada De Blanck tra le lacrime afferma… “per la prima volta dopo 6 anni di seminari tra l’Italia e Los Angeles faccio un ruolo anche se piccolo che mi sono guadagnata con l’impegno ed il lavoro duro a dispetto di tanti raccomandati che lavorano senza meritarselo.
Sono andata a lezione di lapdance ed ho piazzato nella mia abitazione un palo per esercitarmi tutto il periodo della lavorazione del film (nella pellicola interpreta una ballerina di lapdance)

manifesto sordiSarà dedicata alla scomparsa Anna Longhi, la 9° edizione del “Premio Amici di Alberto Sordi” che si svolgerà a Roma sul lungotevere lato sinagoga altezza Isola Tiberina, entrata da Ponte Garibaldi, la sera del 27 giugno 2011 dalle ore 20.30/21.00 fino a notte inoltrata. L’Evento sarà presentato da FLORIANA SECONDI vincitrice della terza edizione del Grande Fratello ed ANGELO MARTINI conduttore di Numeri Uno su Rai Due. Si esibiranno stelle della canzone romana, soprani di fama internazionale e sfileranno i capi della innovativa stilista ungherese Renè Komjati del marchio Renè&Martini ed i costumi da bagno Gota Blanca proposti da “Amour Secret” di Mila Ric. Tra gli ospiti della serata Premio Amici di Alberto Sordi, che vedrà il conferimento di numerose coppe al merito, i prestigiosi attori premiati  nelle precedenti edizioni, tra cui Alvaro Vitali, Enrico Montesano, Giorgio Gobbi, la famiglia di Anna Longhi recentemente scomparsa; tra gli invitati anche teste coronate tra cui il principe Guglielmo Giovannelli Marconi, la principessa Connye Caracciolo, il marchese Giulio de Nicolais d’Afflitto, la contessa Marcella Ciacci. Ala termine gran buffè con spumante e storica torta con foto di Alberto Sordi e Anna Longhi.

In otto anni oltre sono stati premiati dal patron Giuliano Fioravanti, in arte Giuly, tantissimi personaggi ed artisti nazionali ed internazionali  che hanno visto caratterizzata la loro carriera da elementi tipici della “romanità”   tra cui Giorgio Gobbi che ha interpretato il ruolo di Ricciotto nel celebre “Il marchese del Grillo diretto da Mario Monicelli, Alvaro Vitali, Enrico Montesano, Mario Donatone, Amedeo Goria, Antonella Salvucci, Angelo Martini, Pino Ammendola, Renato Ferrante  nipote di Alberto Sordi, Cristina Mazzuzzi, Donatella Cotesta ed il marchese autore neoverista Giulio de Nicolais, Francesco Rizzi, Ciccio Nizzo e Deborah Bettega il pierre e la sociologa del noto locale romano Gilda.

Tra gli sponsor della serata il nostro periodico www.RomaMeeting.it il tour operetor www.rimtraveling.com che propone ai turisti italiani magiche vacanze in Russia, ai turisti russi la nostra splendida Italia, www.modacasting.it .  Giuliano Fioravantiimg031 ringrazia “I sogni son Desideri” per aver ospitato sul greto del Tevere la sua particolare serata.

Giunta alla sua seconda edizione la manifestazione «I Sogni Son Desideri» lungo le rive del Tevere – esattamente da Ponte Garibaldi a Ponte Sisto (Lato Sinagoga) -  coinvolgere un numero sempre più consistente di partecipanti, a titolo gratuito, con serate dedicate a musical, cabaret, rappresentazioni teatrali, concerti, meeting, talk-show ed alcuni eventi mai proposti finora (alcuni dei quali risalgono addirittura al Medioevo), segnaliamo il 30 giugno la pluripremiata commedia in vernacolo romano “Una certa storia romana”.

E’ di Giuliano Fioravanti l’idea di istituire l’ambito “Prèmio amici di Alberto Sordi” che è giunto alla sua 9° edizione, da assegnare ai personaggi e agli artisti che, per anni, hanno lavorato con l’Albertone nazio­nale. Alla  scomparsa Anna Longhi, la “Buzzicona” scelta dal grande attore scomparso, è stato consegnato per ben due volte questo prestigioso riconoscimento nelle edizioni 2005 e 2006. Ciò l’ha ripagata, almeno in parte, di quasi una vita trascorsa con dedizione assoluta, al fianco del più grande attore italiano di tutti i tèmpi, che l’adorava per la sua semplicità, la sua modestia, la sua spontaneità, ma anche per la sua arte genuina, “caseréccia e ruspante”.

Di: Angelo Martini

NINO BENVENUTI A SCEGLI UNA STLLA- GRIMALDI-CAPOGNA-MARTINI-KOMJATI-DANIELI

NINO BENVENUTI A SCEGLI UNA STLLA- GRIMALDI-CAPOGNA-MARTINI-KOMJATI-DANIELI

Una serata indimenticabile e di successo a Cisterna nello storico Palazzo Caetani gremito di persone tra musica e solidarietà per ricordare grandi del passato e del presente. La prima edizione di “Scegli una Stella”, presentata da Angelo Martini conduttore di Numeri Uno e di Canale Italia, che ha invitato il campione olimpionico di pugilato Nino Benvenuti sul palco per ricordare gli atleti di casa nostra, Claudio Giovannangelo campione di tiro a volo, presentando tra l’altro il sul libro “Diari Paralleli” alla presenza dello scrittore Mauro Grimaldi, per la raccolta di fondi per l’amico Griffith. Momento di commozione quando gli organizzatori Gianni Danieli della D&G musica e Piero Capogna hanno consegnato una targa ad Antonella Pomponi e Giovanni Giangrande moglie e fratello di Vincenzo Giangrande cantante e chitarrista del gruppo musicale Shoower. Premiata la terza stella Massimiliano Ramadù, l’eroe scomparso in Afganistan, con l’espressione incredula della mamma Laura Massimiani e il papà Cesare Ramadù che hanno ringraziato la città per mantenere vivo il ricordo del figlio che ha lottato per mantenere solida la libertà nel mondo. Si aggiudica la manifestazione, la cantante Veronica Mastropietro che ha cantato il suo inedito Amico Mio, Ospiti d’eccezione: Maristella vocalist del grande Lucio Battisti, la stilista ungherese Renè Komjati con Harun Rasid del marchio Rene&Martini, Leonida Gennaro regista Canale Italia, il fotografo Giuseppe Punzi, i cantanti Paola Marcotulli, Luigi Raia Katia D’Amore, Viale Paganini, Carmelo Pagano, il cantante Marco Graffiti che ha collaborato con dei Cugini di Campagna, Francesca Colonna, IL MUSICISTA MARCO ABBATINI FONDATORE GRUPPO I VERNICE,  i manager Marco Petrozzi e Simonetta Martignago, l’attore della Squadra su Vincenzo Soriano, la Miss Top Model Cuba Kati Liasneyi, Paloa Bagalglini e  Cristina Mezzetti Look Maker, il mentalista Lucas, Rodolfo Bernardi, Roberto Trapletti, Sergio Martelli, Alvaro Damiani. Simpatico il collegamento telefonico da Verona con l’autore Vincenzo D’Agostino che con Gigi D’Alessio impegnato ai  Wind Music Awards ha salutato tutti i presenti. Scegli una Stella ha ricordato l’organizzatore Gianni Danieli “è un evento che oltre a promuovere i talenti emergenti, ha toccato nei cuori e negli animi la città di Cisterna che questa serata ha abbracciato la solidarietà del mondo”.